Per favore, lasciate stare i Metallica

Rolling Stones e Metallica, due bufere che hanno mosso da tempo la cultura musicale mondiale. Tuttavia, alcuni sembrano considerarli parte della quotidianità, e, si sa, quando anche ciò che è speciale lo si ha negli occhi e nelle orecchie in ogni momento, anch’esso diventa banale. La minestra riscaldata, anche se brucia magari più di quella appena cotta, ha comunque bisogno di essere reinventata, in questo senso ha operato il front man Mick. Jagger ha parlato di musica al quotidiano inglese The Sun su un argomento che in questi giorni divide la stampa specializzata britannica e molti dei protagonisti della scena artistica: la scelta dei Metallica come super-headliner di Glastonbury nella serata di sabato del festival, che si svolgerà fra 25 e 29 giugno prossimi.

Va detto che la scelta degli headliner all’evento di Pilton è da sempre motivo di conversazioni molto accese, un po’ come succede da noi, in un certo senso, quando viene reso pubblico l’elenco dei partecipanti al festival di Sanremo (fatte le debite distinzioni!): l’anno scorso, per citare proprio il caso più recente, i Rolling Stones – nello stesso ruolo – erano stati dati come troppo vecchi e bolliti per suonare all’evento firmato Michael Eavis. Stavolta i Metallica sono considerati fuori luogo rispetto allo stile della manifestazione.
(Aggiornamenti realizzati con la gentile collaborazione di Ilgiornaleblog http://forever-tornado.blogspot.it/)